ALBEROBELLO E PUTIGNANO: UN CARNEVALE DA RICORDARE!

Il  Carnevale, si sa, è una festa e noi ci siamo proprio divertiti ad Alberobello e Putignano.

Ma durante il viaggio, passando per il Metapontino, non abbiamo potuto non notare il paesaggio sconvolto dalle esondazioni.

Intere aziende al ginocchio, con i capi di bestiame ammassati nell’acqua e colonne di mezzi della protezione civile arrivati in soccorso. Certo, si dirà: è il maltempo, le piogge sono abbondanti. Però oltre agli evidenti cambiamenti climatici, in buona parte dovuti al sistema di sfruttamento delle risorse naturali, ci sono poi i danni causati da opere infrastrutturali (ponti, linee ferrate, svincoli, che deviano i corsi dei fiumi)  provocando poi i disastri e gli allagamenti per la rottura degli argini. Allora ben vengano i “contratti territoriali di manutenzione” da affidare alle imprese agricole che sicuramente sapranno meglio salvaguardare il territorio che conoscono meglio di chiunque altro.

Proseguendo nel nostro viaggio, abbiamo attraversato le bellissime campagne pugliesi, infilandoci nelle stradine interne in mezzo ai campi con una visione sublime di trulli, masserie, uliveti, pascoli. Un trionfo della natura che ci ha fatto capire il profondo legame del sud con la terra. Brevi note di Michele De Vita, il nostro socio che viene dalla Puglia, ci hanno fatto capire anche l’importanza delle antiche popolazioni del territorio.

Questa è stata l’introduzione alla visita guidata di Alberobello, dove abbiamo potuto approfondire la conoscenza dell’habitat; con l’ausilio della guida Tualia abbiamo potuto ammirare da vicino la bellezza di Alberobello, apprezzando la struttura dei trulli realizzati in modo semplice ma geniale.

Di sera a cena, al ristorante l’Aratro (ricavato dentro un trullo), abbiamo apprezzato gli ottimi piatti con le primizie del territorio, preparati per noi dallo chef Domenico Laera, uno dei cuochi del progetto Allenza cuochi presidi Slow food. Qui c’è stata la vera esternazione del progetto slow food. D’altra parte questa uscita, coordinata dal nostro segretario Carmelo Cuzzocrea è stata curata con il fiduciario di Alberobello Franco Biasi, che ringraziamo per i preziosi suggerimenti.

Nonostante il clima incerto, abbiamo assistito alla maestosa sfilata dei carri di Putignano. Sotto un sole timido ed un sferzante arietta gelida, dopo una passeggiata nel centro storico, ci siamo tuffati nell’allegria del carnevale, festeggiando con gli altri le belle allegorie che sfilavano.

A pranzo, presso il ristorante Santa Chiara (ricavato all’interno di un sontuoso palazzo) ci hanno deliziato con altri piatti unici, preparati con cura e serviti con garbo.

Durante il viaggio di ritorno, abbiamo anche fatto le nostre considerazioni sui piatti dei due ristoranti visitati, sulla qualità del cibo ma anche del servizio offerto.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *