LABORATORIO SENSORIALE SUL RICONOSCIMENTO DEGLI AROMI.

Con la preziosa collaborazione degli amici della proloco di Davoli, Slow Food Soverato ha aperto il percorso di sensibilizzazione dei propri soci sui temi cari al movimento e sull’educazione del gusto.

La prima tappa è stato il “Laboratorio sensoriale sul riconoscimento degli aromi”, tenutosi il 13 febbraio a Davoli sotto la guida dell’esperto Pino Giordano, che a dicembre aveva già introdotto l’argomento in occasione del rituale concorso gastronomico.

Nella prima parte del laboratorio si è trattato, a livello teorico, il senso dell’olfatto e la sua fisiologia, inoltre si è sottolineata l’importanza della stimolazione dei sensi, utili per distinguere la qualità dei prodotti che andiamo a mangiare quotidianamente; mentre nella seconda parte si sono svolti test pratici con il riconoscimento di 26 odori di aromi diversi mediante la loro collocazione in una scala di appartenenza a famiglie e sottofamiglie.

I soci si sono cimentati in questa curiosa ma fondamentale attività riconoscitiva, attivando i punti di collegamento tra gli stimoli olfattivi ed il cervello e ricorrendo alla “ruota degli aromi”, uno schema proiettato da Pino Giordano per orientare la ricostruzione olfattiva.

Il laboratorio è stato allegro e molto formativo, ha suscitato l’interesse per altri approfondimenti che saranno forniti ai soci attraverso il programma formativo dei nuovi Master of food e del progetto “Una tira l’altra”, il nuovo percorso Slow Food composto da diverse serate a tema sulle materie: caffè, tè, distillati,cioccolato, pasticceria, funghi e tartufi, spezie, erbe aromatiche, aceti, cucine etniche, storia e cultura. La condotta Slow food Soverato si attiverà per organizzare gli altri appuntamenti, facenti parte del progetto formativo e del dossier strategico illustrati nell’assemblea di gennaio 2010.

Alla chiusura del laboratorio c’è stato un piccolo intrattenimento goloso con la degustazione di 4 tipi di tè, accompagnati dai gustosi dolci preparati dalle socie ed amiche della proloco di Davoli con i mieli prodotti dall’azienda “Calabria Produce” di Amaroni, presentati da Daniela Mancini.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *