ACRI: DAL SUINO NERO DI CALABRIA AL MUSEO DI ARTE CONTEMPORANEA. RESOCONTO DI UNA GIORNATA DAVVERO INTERESSANTE.

La partecipazione alla tradizionale “quadara”, è stata l’occasione per fare una visita ai luoghi di eccellenza della produzione del suino nero ad Acri, presso il Centro Sperimentale Dimostrativo dell’Arssa, che si occupa da quindici anni della salvaguardia e valorizzazione del suino nero calabrese.

Con la preziosa collaborazione del direttore del CSD, il dr. Franco Monaco, abbiamo visitato l’allevamento dei suini neri di Calabria tenuti in regime di semilibertà, in “silo capanne”, gli originali ricoveri ottenuti con il recupero di silos dismessi.Altre utili indicazioni sono state fornite sulle caratteristiche delle carni, ottenute con le diete non OGM ma a base di materie prime di produzione locale. Gli approfondimenti sulla possibilità di utilizzo per l’allevamento di suini in semilibertà di aree marginali, e/o boscate altrimenti abbandonate, hanno stimolato alcuni soci che probabilmente valuteranno l’opportunità di avviare attività di questo tipo nel territorio delle Preserre.

L’appuntamento a tavola, presso l’agriturismo Val Calamo, è stato un altro importante momento per degustare tutte le pietanze legate al rito della quadara preparate dal titolare Michele: i cicoli sul pane, il soffritto, il fegato, il ragù con le tagliatelle fatte a mano, arrosti, salsicce, in accompagnamento le minestre di cavoli e di rape, i cetriolini sottaceto.

L’accompagnamento musicale del gruppo “Cantannu cuntu” ha proposto racconti di vita vissuta  con motivi di musica popolare e di poesia dialettale, facendo scatenare i soci in allegre tarantelle.

La giornata si è conclusa con l’altro appuntamento di taglio culturale, la visita al museo di arte contemporanea MACA, allestito all’interno del palazzo Sanseverino Falcone. Le stupende opere di Silvio Vigliaturo sono state descritte con competenza dalla guida, che ha presentato l’artista e le varietà di tematiche, stili e strumenti diversi, soffermandosi in particolare sull’originale produzione plastica in vetro. In esposizione anche le bellissime opere dell’artista torinese Aldo Mondino.

Di seguito qualche ricordo fotografico della bella giornata.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *