Breve riepilogo attività svolte in estate

2 Giugno nel Vibonese: per la cipolla rossa di Tropea ed il pecorino del Monte Poro. Abbiamo assistito,presso la ditta Schiariti,alla lavorazione delle trecce di cipolla di Tropea,tradizionalmente affidata alle abili mani di donne.Con l’accompagnamento di Raffaele Denami,responsabile del presidio Slow food del pecorino del Monte Poro abbiamo visitato anche l’azienda Schirru,che produce il famoso pecorino e la nduja di Spilinga).Dopo il pranzo al ristorante Ducale ed una breve sosta a capo Vaticano,abbiamo visitato il laboratorio e l’azienda di Raffaele Denami a San Costantino Calabro,scoprendo l’impegno per la lavorazione del miele e tanti prodotti nuovi ed interessanti con proprietà terapeutiche.Grandi apprezzamenti da parte dei bambini presenti (Alessandra,Ida e Francesco) i nuovi soci Kid di slow food che rappresentano il…nostro futuro!!

12-13 Giugno: ci ha fatto una breve visita una giapponese,Satoko Goda,mandata in Calabria dalla scuola di cuochi Giapponesi che si trova in Francia, per conoscere la nostra cucina e fare un servizio.La nostra fiduciaria le ha fatto visitare l’azienda del socio Francesco Migliarese,il mercatino del venerdì di Soverato, alcuni piatti preparati dal cuoco del Nocchiero dove ha dormito una notte,il morzello nella putica di Pepè Mangone a Catanzaro e l’azienda Pugliese della nduja a Spilinga.Ora aspettiamo che ci mandi l’articolo, ha fatto tante foto!

15 Giugno: la manifestazione “VINI CALABRESI IN VETRINA ED IN DEGUSTAZIONE” ha avuto molto successo con la partecipazione di un numeroso pubblico e con la presenza delle aziende vitivinicole invitate(della Guida al vino quotidiano di Slowfood editore),che hanno potuto presentare i prodotti.Di mattina si è svolto il convegno presso la sala consiliare del Comune di Soverato,con l’Ass.Matozzo.L’introduzione della fiduciaria Marisa Gigliotti,ha portato all’attenzione dei presenti le tematiche di Slow food ed il significato di questa edizione di Vini calabresi in vetrina e in degustazione aperta alle aziende di qualità già presenti nella guida al vino quotidiano.Soverato si ripropone per la 5a volta,come vetrina di un evento che vuole avvicinare i consumatori alle aziende Calabresi del settore vitivinicolo,offendo un’opportunità in più nel panorama delle attrazioni che la cittadina può avere.Interessanti le relazioni degli esperti:il dr.Franco Santopolo che,partendo da un excursus sulla valenza dell’agricoltura biologica,è sceso nel dettaglio delle problematiche inerenti la viticoltura.Il dr.Gerardo Mancuso,che è intervenuto sulle relazioni intercorrenti tra il vino e la salute,mettendo in evidenza le particolarità dei nostri vini rossi particolarmente indicati(se consumati in modica quantità)per la prevenzione delle malattie coronariche e dei tumori.Il dr Romolo Piscioneri,dell’Adiconsum,che ha riportato l’attenzione sugli aspetti legati alla qualità ed ai diritti dei consumatori.Nel pomeriggio si sono aperte le degustazioni dei vini, serviti nei calici predisposti per l’occasione, con abbinamenti di prodotti tipici(pane,sottoli,formaggi,salumi).Lungo Corso Umberto sono stati allestiti i gazebo a cura dei soci slow food;vi sono stati momenti espositivi e accompagnamenti musicali ad opera del gruppo Parafonè. Lungo via Chiarello e traversa regina Elena,altri punti degustazione con la cupeta di Montepaone ed il passito.Numerosi i turisti fuori regione,che hanno espresso apprezzamenti per la manifestazione.Le vetrine allestite in tema dai commercianti coinvolti,sono state ammirate e votate.
Il primo premio per la vetrina più bella,quest’anno è andato al negozio di abbigliamento Barto,che ha saputo interpretare il messaggio del vino Costa Viola della ditta Criserà con gli addobbi di grappoli d’uva e le confezioni dell’esercizio commerciale.Il previsto gemellaggio di…vino con la città di Lamezia Terme, è stato rimandato per l’indisponibilità del sindaco Gianni Speranza, colpito da una forma influenzale.A conclusione della manifestazione,esprimiamo un ringraziamento a quanti hanno contribuito alla riuscita:i soci volontari slow food,gli esercenti dei negozi,gli enti(Comune di Soverato,Camera di Commercio,Provincia di Catanzaro,Field).Una riflessione:lo sforzo fatto dall’associazione Slow Food Soverato,è stato anche questa volta notevole,avendo dovuto affrontare tante situazioni organizzative negative.Finita la fatica,ci sentiamo rincuorati per gli apprezzamenti che riceviamo,ma noi sappiamo bene che molte cose dovranno cambiare e ci rendiamo conto che lo sforzo più duro sarà sempre quello del fronte del miglioramento dell’educazione al gusto dei consumatori,ancora poco educati.Una soluzione al problema:DOBBIAMO RIPRENDERE A FARE I CORSI MASTER OF FOOD. A breve i calendari!

 

24 Giugno: abbiamo ripetuto in forma del tutto spontanea (solo tra chi se lo ricordava) il rito de “u cumparaggiu ‘e Sangiuanni” con lo scambio di mazzetti di lavanda, riconfermando le espressioni di comparaggio e di amicizia.Per il prossimo anno vedremo se riusciremo a coinvolgere di nuovo i soci e le socie con un’iniziativa: tutte le città slow si animano per questa festa dell’amicizia!

3 e 25 Luglio: Partecipazione al Progetto “Bussola”, orientamento, formazione, ricerca e innovazione quali leve per accrescere l’occupazione.I due tavoli tematici operativi sono stati promossi  dall’Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro,l’Università della Calabria,l’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria e Sviluppo Italia Calabria,CALPARK,Parco Scientifico e Tecnologico della Calabria,presso l’Università Magna Graecia di Catanzaro. Si è discusso di turismo e del rapporto tra le imprese operanti nel settore e le Università della Calabria.

 

  Agosto

  • breve visita di Giuliano e Loretta Vittori,gli amici e soci di Bucine.Sono venuti per tre giorni in Calabria,ospiti di Antonio Rattà ed Antonio Chiefari a Guardavalle.Hanno incontrato la nostra fiduciaria solo per un giorno;salutano tutti voi,stanno già programmando la 5a edizione del “Festival delle Regioni” di maggio 2009 in Toscana,dove siamo già invitati.
  • come avete visto e letto dai giornali si è tenuta a Soverato il 4-5-6 agosto la manifestazione “spendi e consuma Calabrese”.Molti si sono chiesti perché non eravamo presenti:semplicemente perchè, nonostante una nostra richiesta ufficiale di un incontro per valutare le modalità della nostra presenza, non ci hanno invitato.Pazienza, probabilmente il nostro messaggio di collaborazione non è stato capito, essendo quella una manifestazione di marketing.Siamo stati presenti come spettatori. La nostra fiduciaria,con l’aiuto di alcuni soci, ha provveduto a diffondere un foglietto di presentazione del nostro Convivium a tutte le aziende presenti,porgendo loro un saluto.
  • (a riprova che le cose positive e concrete hanno necessariamente un percorso lungo):è stata approvata sul BUR suppl.ufficiale n.1 del 18.08.2008,la Proposta di Legge di iniziativa popolare promossa dalla Coldiretti Calabria e sostenuta dalla nostra associazione.Il presidente regionale di Coldiretti,ci ha scritto: “Gentile presidente slow food Soverato, Ti ringrazio a nome dell’’organizzazione e mio personale per il notevole impegno profuso e la determinata volontà nel volere “codificare” un giusto accompagnamento alle esigenze delle imprese agricole ed agroalimentari, alle legittime aspettative del consumatore, alle esigenze di uno sviluppo sostenibile ed ad un sistema economico regionale ormai pronto e sensibile a valorizzare, promuovere e tutelare le produzioni regionali.Con stima e riconoscenza, il presidente Pietro Molinaro”

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *