Il secondo evento per terra madre day al liceo scientifico di Soverato: Tracce di seta.

Soverato con l’incontro dal titolo “tracce di seta”. Si è parlato di slow food e di terra madre, di multifunzionalità in agricoltura e di biodiversità. I partecipanti all incontro sono stati gli alunni delle seconde classi con la prof.ssa Polera’. A seguire la presentazione del lavoro della cooperativa nido di seta di San Floro che coltiva il gelseto ed alleva i bachi. A parlarne Domenico Vivino che opera insieme a Miriam e a Giovanna in questo lavoro che li vede protagonisti. Il tutto nel vero spirito di questo terra madre 2016 che ha assunto come filo conduttore lo slogan “Ama la terra, difendi il futuro”. In primavera la scuola visiterà la cooperativa nido di seta e ci si renderà conto della bellezza di questa esperienza. L’arte della lavorazione della seta ha dato lustro alla citta’ di Catanzaro i cui tessuti nel mondo erano chiamati Chatansariti, e’ stata anche presentata oggi attraverso gli statuti del ‘500, una straordinaria storia di tutela delle maestranze e dei lavoratori di quell’ epoca. La presentazione di slow food e’ stata fatta da Marisa Gigliotti della condotta slow food soverato versante jonico.

20161205_155204_resized 20161205_152506_resized 20161205_153139_resized 20161205_154724_resized

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *