OPERAZIONI DI PRIMAVERA ALL’ORTO SCOLASTICO DI SANTA CATERINA DELLO JONIO.

Sono in corso i lavori nell’orto scolastico a S. Caterina Jonio, sostenuto dalla nostra condotta.

Dopo l’attenta cura di preparazione del terreno che è stata fatta dai due volontari nonni ortolani Ilario e Gianni, finalmente è arrivata l’ora di scendere a lavorare nell’orto. Sotto la guida della referente Caterina Leto i ragazzi della quinta elementare e della prima media hanno seguito la lezione sul campo tenuta dall’esperto di Slow Food dr. Francesco Santopolo ed hanno piantato le piantine messe a disposizione dal vicino vivaio Iera (pomodori, prezzemolo, sedano, basilico, zucchine, lattuga, peperoni, fragole); aiutandosi con le bacchettine per misurare le distanze e con il punteruolo in legno, i ragazzi hanno piantato le piantine, innaffiandole.

E’ partita anche l’operazione di creare le targhette con i nomi, addirittura realizzandole artisticamente in legno e dipingendole con gli acquarelli.

Natascia, si preoccuperà di tenere il giornalino dell’orto, annotando non solo le lavorazioni ma cercando di capire per tempo i problemi che si presenteranno attraverso un’osservazione giornaliera delle colture . E sì, perché probabilmente uno dei problemi sarà anche quello di difendersi dagli uccelli o dagli insetti che mineranno il piccolo orto. Ma per questo ultimo aspetto, il dr. Santopolo, si preoccuperà come due anni fa, di allevare gli acari giusti sul nuovo campo di fagiolini, per la lotta biologica ed un’agricoltura davvero sostenibile. Un bell’esempio, che tra l’atro continuerà con l’uso della pacciamatura e della concimazione con il letame. Intanto i due nonni ortolani hanno anche costruito con materiale di recupero, una compostiera, che posta in un angolo dell’orto, servirà a dare l’esempio per la raccolta differenziata e per creare attraverso l’umido, anche il compost per il prossimo anno.

La scuola accoglierà il 17 aprile alcune classi della scuola Pascoli di Catanzaro, in visita a S.Caterina, ed i ragazzi si stanno preparando per presentare questa esperienza che mette insieme i temi della difesa dell’ambiente, della buona agricoltura e di buone pratiche di educazione alimentare.

Marisa Gigliotti

DSCN1245 DSCN1238 DSCN1230

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *