VINI IN VETRINA ED IN DEGUSTAZIONE – SOVERATO 21 LUGLIO 2012

 

Abbiamo organizzato la nona edizione della celebre manifestazione “VINI CALABRESI  IN VETRINA ED IN DEGUSTAZIONE”.
Il successo delle precedenti edizioni e l’interesse del pubblico ci hanno stimolato a riproporre l’evento, con delle novità.

Perchè (ancora) a Soverato? La location di Soverato, località turistica di rilievo della provincia di Catanzaro è davvero strategica, anche per il significato che contiene la proposta: presentare i vini nella vetrina di una città turistica, che non ha produzione vitivinicola, è un valore aggiunto!

Il tema di questa nona edizione vuole coinvolgere il mondo del giornalismo, della comunicazione, e soprattutto della ristorazione per valorizzare la produzione enologica della Calabria attraverso le sue antiche storie e tradizioni.

Abbiamo individuato la struttura dell’Hotel San Domenico, come porta di ingresso della cittadina e della stagione turistica, per consentire un incontro ravvicinato tra degustatori, produttori ed operatori, utilizzando gli ampi spazi messi a disposizione dai gestori: l’ampio terrazzo con affacciata sul mare per le degustazioni aperte al pubblico, la sala ristorante per le cene a tema che si terranno in concomitanza dell’evento e la hall a livello spiaggia, permettono di ravvicinare ancor di più il mare ed il vino. L’accesso al terrazzo , oltre che dalla strada, può avvenire anche dalla spiaggia, dopo la bella passeggiata nel tratto del lungomare denominato Ippocampo, a testimonianza della riserva marina istituita recentemente.

Questa nona edizione a Soverato è un’occasione preziosa per ribadire identità, diversità, tipicità e qualità del bere e del cibo delle terre di Calabria.

Il tema di quest’anno, che gira intorno a VINO E STORIE DELLA CALABRIA A TAVOLA , darà la possibilità di fare emergere ulteriormente il vino, attraverso un aspetto comunicativo che va dalla scrittura, all’arte, al giornalismo. Ci sarà l’opportunità di  sentire, dalla viva voce dei produttori , la storia che sottende la produzione, utilizzando gli spazi riservati di incontro con il pubblico.

L’obiettivo è anche quello di creare l’incontro tra produttori del vino e ristoratori, per accorciare le distanze e portare sulle tavole la migliore produzione della regione,attraverso la sottoscrizione di un protocollo d’intenti che consenta di portare sulle tavole dei ristoranti aderenti i vini recensiti nella guida slow wine ed i vini del territorio che sono l’espressione dei concetti slow food “Buono, Pulito e Giusto”

Si tratta di una vera e propria alleanza per portare sulle tavole dei ristoratori calabresi il meglio della produzione vitivinicola calabrese che, secondo la filosofia produttiva di Slow Food  mette al centro valori come l’eccellenza sensoriale (Buono), la sostenibilità produttiva (Pulito) e giustizia sociale  per una giusta gratificazione del lavoro realizzato per produrre i vini (Giusto).

Stipula protocolli: la manifestazione sarà proceduta da un conferenza stampa di presentazione nel corso della quale i ristoratori aderenti all’iniziativa firmeranno il protocollo di intenti con i produttori di vino e la condotta Slow Food di Soverato avente come oggetto la promozione di una Carta dei Vini Slow.

Vetrine allestite: durante la manifestazione, nella settimana precedente saranno allestite le vetrine di alcuni esercizi commerciali con le etichette che saranno messe in degustazione il 21 luglio, creando uno stimolo in più per apprezzare anche con gli occhi la produzione.

Incontri-laboratori: oltre all’esposizione e votazione della vetrina più bella, si terranno gli incontri-laboratori, per gruppi di degustatori più attenti, presso gli spazi messi a disposizione dall’hotel s.Domenico.

Degustazioni: dalle 19.00 in poi…le degustazioni saranno aperte al pubblico, ed avverrano in calici di vetro, inseriti in una sportina porta bicchieri in stoffa e saranno accompagnate da degustazioni di prodotti in abbinamento.

Tavola rotonda sul vino: dalle ore 17.30 alle 19.00 presso l’Hotel S. Domenico, si terrà un incontro con i produttori e le nostre autorità locali per discutere sulle problematiche connesse all’agricoltura nella nostra regione.

 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *