UNA DOMENICA IN CAMPAGNA, IN PERFETTO STILE SLOW FOOD… A SANTA CATERINA DELLO JONIO.

Si è svolta in un clima di cordialità e di bel tempo (c’era il sole finalmente) la nostra visita a Santa Caterina dello Jonio.

Il sindaco Mimmo Criniti, ci ha accolti e ci ha accompagnato nei luoghi dei suoi “antenati”, facendoci visitare i ruderi dell’antico impianto, gli antichi palmenti scavati nella roccia. Molto interessante anche la passeggiata nel centro storico che, dopo il tragico incendio del 1983, sta
attraversando una fase di recupero (palazzi rimessi a nuovo con posti letto per il  turismo, piazze e strade più curate).

Il centro  della giornata è stato poi dedicato alla visita dell’Agriturismo “La sena”, che la famiglia Rudi  impegnata da tempo nella ristorazione
ha aperto nella campagna che coltivano da anni, fornendo tutte le materie prime presenti nel menu.

In cucina Nicola e Vittoria, ad accoglierci le giovani Stella ed Elisa, che ci hanno raccontato la storia della loro azienda:  la storia dell’allevamento dei suini neri di Calabria allevati allo stato semibrado,  la volontà di conservare le antiche coltivazioni degli ortaggi, dell’uliveto e dell’agrumeto.

Interessante anche la visita all’antica “sena”(il pozzo per l’irrigazione dei campi) ancora visibile nell’azienda anche se non in funzione.

Il pranzo è stato preparato a base di affettati e salumi, con la ricotta calda fatta al momento, il tutto ovviamente all’insegna del carnevale con il ragù di maiale nero, le salsicce, le frittole accompagnate  dalle verdure invernali, dai legumi e dai sottaceti di pomodori verdi e loti.

Insomma una bella giornata dal carattere bucolico, quasi un’anticipazione della primavera, con contadini veri, in un territorio dove la nostra condotta Slow Food Soverato-Versante Jonico ha in corso altri progetti.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *