19 FEBBRAIO: DEGUSTAZIONE DEL MAIALE NERO A SANTA CATERINA DELLO JONIO. UN’APPUNTAMENTO DA NON PERDERE!

Abbiamo organizzato, per domenica 19 febbraio, un pranzo a base di maiale nero, presso l’agriturismo “La Sena” a Santa Caterina dello Jonio, azienda che fa parte dell’Associazione “Nero di Calabria” (un’associazione che si si propone di promuovere ed attuare iniziative che possono utilmente contribuire al miglioramento, alla valorizzazione  ed alla diffusione del suino nero di Calabria).

Ci recheremo sul posto per visitare l’azienda agricola che, oltre ad allevare il maiale nero di Calabria, produce anche olio, agrumi ed ortaggi, provvedendo anche alla realizzazione delle conserve, tra cui i carciofini selvatici sott’olio. Il menù, curato dalla titolare Vittoria Rudi, prevede un ricco antipasto con le ricottine, gli affettati, i sott’oli e piatti base di salsicce, ragù, maialino nero al forno, le frittole. Il pranzo, con l’abbondanza dei piatti a base di carne, darà il saluto alla carne nello spirito più autentico del significato del Carnevale (dal latino carnem  levare), per affrontare con piatti più leggeri il periodo della Quaresima.

Il territorio dove si trova questo allevamento di maiale nero merita qualche considerazione.

Le campagne di questo importante centro del versante Jonico Catanzarese, sono  caratterizzate da colline ulivetate, da agrumeti  e paesaggi agricoli fatti di piccole vallate e fiumare con tracce della civiltà contadina tra cui resti di mulini e le sene (grandi pozzi per la raccolta dell’acqua da destinare all’irrigazione). Interessante anche il paesaggio dei calanchi, che sono stati preservati e che  nascondono piccoli anfratti e caverne. Altre testimonianze sono alcuni antichi palmenti scavati in massi rocciosi e sparsi lungo le campagne, a testimonianza della tradizione contadina di coltivazione della vite. Il mare pescoso e le spiagge ampie (dove periodicamente le tartarughe marine schiudono le uova) sono un’altra peculiarità.

La tradizione del maiale è molto sentita a Santa Caterina dello Jonio, ove durante il mese di dicembre vengono aperti i catoi, nel centro storico per la sagra del “cotto”.

La nostra condotta ha in corso di realizzazione l’orto scolastico, a Santa Caterina dello Jonio (nella frazione Marina del paese) con la partecipazione attiva della scuola, dell’amministrazione comunale e degli esperti slow food tra cui il dr.Franco Santopolo.

Il comune di Santa Caterina dello Jonio (con il suo  centro medievale molto suggestivo fatto da stradine, chiese antiche, palazzi nobiliari e palazzotti dei signori locali dai bei portali in granito) inoltre fa parte della rete di Borghi autentici d’Italia (associazione che si propone di creare e valorizzare un modello di sviluppo locale più equo e rispettoso delle tradizioni e delle esigenze semplici delle persone) ed è insieme a Guardavalle (capofila) e Sant’Andrea Postolo dello Jonio nel Pisl Comunità Ospitale -Costa degli Angeli, già valutato ammissibile dalla regione Calabria.

La visita a Santa Caterina potrà essere di stimolo per i soci slow food  più sensibili che potranno trarre spunto dai luoghi visitati per partecipare al concorso fotografico indetto proprio dall’Associazione Borghi Autentici d’Italia (con la sponsorizzazione di Nikon e il contributo di Mat Edizioni e GrandTour): il concorso è rivolto a tutti gli appassionati di fotografia, allo scopo di realizzare una iniziativa di valorizzazione dei paesaggi materiali e culturali dei borghi Autentici italiani (partecipazione gratuita, i soggetti che comporranno le fotografie, dovranno necessariamente rappresentare immagini di un Borgo Autentico, ovvero soggetti di un contesto umano, naturalistico, storico-architettonico, produttivo, sociale e/o religioso di un borgo della rete., approfondendo anche in altre giornate la perlustrazione al borgo, alle campagne ed alla montagna).

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *