A Serrastretta abbiamo celebrato l’unità d’Italia…a modo nostro…

La situazione  difficile per il cattivo tempo e la nebbia insistente non ha impedito lo svolgimento delle giornata dedicata simbolicamente all’Unità d’Italia ed all’attenzione ai castagneti.

Hanno partecipato un gruppo di soci slow food guidati dal fiduciario Luigi Tropeano ed  altri amici del territorio, coinvolti dal presidente del Gal del Reventino, desiderosi di approfondire anche  in altre occasioni la conoscenza di Slow food, la sua mission ed i programmi.

Grande successo per il menù proposto dallo chef Delfino Maruca (ristorante Il vecchio castagno), per il significato dato alla valorizzazione delle pastille (rusarelle) in abbinamento al vino Sangiovese, nella celebrazione dell’Unità d’Italia.

I commensali, coinvolti attivamente attraverso la nostra scheda di valutazione, hanno espresso grandi apprezzamenti sulle portate . Ai primi posti per la piacevolezza gli antipasti, il piatto innovativo “rusarelle con glassa al vino Sangiovese”, le pere Viteralisi con crema di castagna.Il tutto servito con cura  e professionalità dai giovani collaboratori in sala del ristorante.

E’ stata anche apprezzata la visita allo showroom “LA SEDIA “ di Donatella Fazio,con l’esposizione delle tradizionali sedie e della nuova collezione di sedie, tavoli ed arredamenti per cucine.

La visita al museo Dalidà, fatta dai partecipanti che ancora non avevano avuto modo di conoscere questa realtà, è stata gradita soprattutto dai due bambini Domenico e  Francesco che hanno potuto vivere direttamente l’atmosfera che regnava nelle casette modeste dei primi del 900.

Durante la giornata, non è stato possibile visitare i castagneti, per le condizioni metereologiche particolarmente avverse, ma l’incontro con Angelo Aiello, della comunità del cibo di terra Madre “Castagne e Pastille di  Serrastretta” ci ha consentito di prendere atto della situazione diffcile in cui versa quest’anno la produzione. Abbiamo lanciato l’impegno a comprare le pastille che saranno prodotte e ad invitarli ai mercatini che organizzeremo.

Più fattivo l’incontro con gli amministratori presenti: il sindaco di Serrastretta Felice Molinaro, il presidente del  Gal del Reventino Franco  Esposito, il presidente della comunità montana Gregorio Guzzo. Insieme  avvieremo i passaggi per attivare le misure di azioni possibili attraverso il psl ed il distretto rurale, coinvolgendo i piccoli produttori e delineando i percorsi del gusto con le tappe nelle realtà della ristorazione e degli agriturismi di qualità. Significativa la presenza dell’architetto Pino Macrì, presidente di Confedertecnica Calabria, con cui abbiamo in corso momenti di sensibilizzazione dei soci  sul tema: ARCHITETTURA, TERRITORIO AGRARIO E PAESAGGIO, alla scoperta dei centri storici, del territorio, dei sapori e del paesaggio.

Oltre all’impegno a ritornare a Serrastretta in altre occasioni, si è valutata l’opportunità di dare vita in Calabria al forum  “Salviamo il paesaggio- difendiamo i territori”, coinvolgendo i tecnici , le associazioni ambientaliste,gli enti locali, avviando la campagna
di sensibilizzazione partita con l’assemblea nazionale del 29 ottobre in Lombardia.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *